Whether Line

Arte e cultura
Condividi
La grande installazione multimediale e immersiva concepita da Fitch e Trecartin per gli spazi della Fondazione Prada di Milano
La grande installazione multimediale e immersiva concepita da Fitch e Trecartin per gli spazi della Fondazione Prada di Milano

Commissionata da Fondazione Prada per la sua sede di Milano – dove sarà visitabile dal 6 aprile al 5 agosto 2019“Whether Line”, l’installazione multimediale di grandi dimensioni realizzata da Lizzie Fitch (USA, 1981) e Ryan Trecartin (USA, 1981), rappresenta il primo risultato di un processo creativo, intrapreso dalla fine del 2016, attraverso il quale i due artisti indagano il concetto di “nuova” terra promessa e l’instabilità intrinseca all’appropriazione territoriale.

Partendo dall’idealizzazione della condizione rurale, mutuata dalle ideologie del “ritorno alla terra”, il progetto racconta sia un ritorno che una fuga. Dopo aver trasferito per questo lavoro le attività del proprio studio nella campagna dell’Ohio, Fitch e Trecartin hanno concepito la struttura di un nuovo film come una mappa “stregata”: un luogo dotato di una propria volontà e una costellazione di costruzioni permanenti che includono un vasto edificio rurale, un fiume artificiale definito “lazy river” e una torre di guardia in mezzo a un bosco, occupati da un cast di personaggi che sono allo stesso tempo soggetti attivi e passivi della mappa. Gli artisti modificano questi spazi attraverso dislocazioni di tempo e memoria per esplorare le nozioni di frontiera e limite esistenziale, psico-sociologico e fisico.

Concepita per il Podium, il Deposito e gli spazi esterni della sede di Milano della Fondazione Prada, la mostra si presenta come un intervento immersivo in cui i visitatori sono liberi di muoversi tra costruzioni che suggeriscono sia azione che contenimento, uno stato attivo di limbo. Echi sonori e visivi della natura e della vita quotidiana si uniscono a distorsioni di spazi familiari come parchi di divertimento, fattorie e fortificazioni, ampliando il contenuto narrativo del film.

Il nuovo lavoro di Fitch e Trecartin esplora il desiderio di fuga e la pervasività dei sistemi e delle tecnologie che ci interconnettono. La mostra è completata da una retrospettiva dei film degli artisti proiettati al Cinema della fondazione.

Il progetto è accompagnato da un volume edito da Fondazione Prada che approfondisce l’intensa collaborazione tra Fitch e Trecartin iniziata nel 2000.

La mostra fa parte del calendario di appuntamenti della Milano Art Week 2019.

Da sabato 6 aprile a lunedì 5 agosto 2019
Orari: lunedì, mercoledì e giovedì 10.00-19.00 / venerdì, sabato e domenica 10.00-21.00
Ingresso: intero €10,00/15,00 ; ridotto €12,00/8,00

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*

Data e luogo

Dal 06 Aprile 2019 - 10:00
al 05 Agosto 2019 - 19:00
Fondazione Prada, Largo Isarco 2, Milano
Arte e cultura
Condividi

Articoli Correlati



19/01/2021
11:00
Il Vicolo, Via Pietro Maroncelli 2, Milano

Prologue: Diatoms in the Multiverse

Alla Galleria Il Vicolo di Milano, The Curators Milan presenta il primo dei sei appuntamenti di REWILD, progetto sociale e artistico dedicato ai temi del Climate Change

Arte e cultura

19/01/2021



19/01/2021
17:00
Triennale, Viale Emilio Alemagna 6, Milano

A new European Bauhaus: Finlandia e Repubblica Ceca

“A new European Bauhaus”, un ciclo di conferenze digitali con le rappresentanze diplomatiche e culturali dei paesi europei, nell’ambito di Triennale Upside Down

Arte e cultura

19/01/2021

© Copyright Mymi - Powered By