Walk-In Studio 2020

Arte e cultura
Condividi
Oltre 370 artisti, 49 curatori e 63 tra mostre e eventi per 5 giorni di appuntamenti che accenderanno studi e spazi di sperimentazione milanesi
Oltre 370 artisti, 49 curatori e 63 tra mostre e eventi per 5 giorni di appuntamenti che accenderanno studi e spazi di sperimentazione milanesi

Dal 20 al 24 ottobre a Milano va in scena Walk-In Studio, seconda edizione del festival che invita gli artisti a fare rete con il territorio, ad aprire i propri studi e coinvolgere altri autori attivando un circuito di scambio e stimoli creativi.

Ecco i numeri dell’edizione 2020: parteciperanno oltre 370 artisti e 49 curatori per un totale di 63 appuntamenti tra mostre e eventi.

In molti durante la quarantena hanno lavorato intensamente e con generosità, soprattutto per contribuire a creare una reazione, ridando valore a gesti e consuetudini, con l’obiettivo di ricostruire la capacità di avvicinarsi tra persone e l’importanza di partecipare.

Walk-In Studio 2020Walk-In Studio ha invitato gli artisti a progettare mostre e iniziative ispirate dall’esperienza vissuta, dalle sue emergenze e dalle sue complicazioni. Ha invitato gli autori a pensare il proprio studio come un attrattore, un hashtag, un perno attorno al quale attivare dinamiche che permettessero alle persone di ristabilire un contatto (senza avvicinarsi troppo).

Gli artisti che partecipano a questa seconda edizione, hanno agito in quello “spazio d’artista” che è intimo, ma anche aperto all’esperienza del quotidiano, al quartiere, alla strada, alla città.

Visite gratuite e la versione digital:

Il sito di Walk-In Studio (walkinstudio.it) è stato pensato per dare la possibilità anche a giovani autori e curatori di mettersi alla prova e conoscersi, creando un’occasione di formazione e confronto a diversi livelli; sulle sue pagine il talento di giovani fotografi studenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera, restituirà le immagini da tutte le iniziative, giorno per giorno. Un team di giovani curatori studenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera e di NABA – Nuova Accademia di Belle Arti, offre al pubblico una lettura delle proposte degli artisti.

Walk-In Studio organizza le aperture al pubblico di studi e spazi d’artista gratuitamente nel corso dei cinque giorni della manifestazione, secondo un programma organizzato per aree cittadine (dalla Zona 1 alla Zona 9); gli spazi saranno aperti negli orari indicati dagli organizzatori e su prenotazione.

Sarà possibile per tutti seguire il festival anche in versione digitale, vedere e rivedere le proposte degli artisti e leggere le riflessioni e i racconti che hanno attivato.

Walk-In Studio è un’iniziativa nata dagli stessi artisti che insieme a curatori e professionisti del settore, si sono uniti nell’associazione non-profit Studi e Spazi festival.

Vista la natura non-profit del festival, non partecipano a Walk-In Studio imprese con finalità di lucro – gallerie, case d’asta, società di art advisoring etc. – né iniziative che prevedono forme di pagamento di qualsiasi tipo da parte degli artisti coinvolti.

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*

Data e luogo

Dal 20 Ottobre 2020 - 09:00
al 24 Ottobre 2020 - 20:00
Milano, Luoghi Vari
Arte e cultura
Condividi

Articoli Correlati



19/01/2021
10:00
Mudec, 56, Via Tortona, Tortona, Municipio 6, Milano, Lombardia, 20144, Italia

The Colouring Book: una speciale opera d’arte digitale

Sul sito e sui canali social del Mudec prende vita uno speciale digital wall: una grande opera d’arte collettiva realizzata con centinaia di disegni che riflettono il nostro bisogno d’arte

Arte e cultura

19/01/2021



19/01/2021
17:00
Triennale, Viale Emilio Alemagna 6, Milano

A new European Bauhaus: Finlandia e Repubblica Ceca

“A new European Bauhaus”, un ciclo di conferenze digitali con le rappresentanze diplomatiche e culturali dei paesi europei, nell’ambito di Triennale Upside Down

Arte e cultura

19/01/2021



19/01/2021
11:00
Il Vicolo, Via Pietro Maroncelli 2, Milano

Prologue: Diatoms in the Multiverse

Alla Galleria Il Vicolo di Milano, The Curators Milan presenta il primo dei sei appuntamenti di REWILD, progetto sociale e artistico dedicato ai temi del Climate Change

Arte e cultura

19/01/2021

© Copyright Mymi - Powered By