“Vertical Farming”: l’agricoltura del futuro è già presente alle porte di Milano

MyMi News
Condividi
L’innovazione passa anche per l’agricoltura grazie alla produzione “verticale”, più sostenibile e adatta alla città. E vicino Milano c’è già chi la applica
L’innovazione passa anche per l’agricoltura grazie al metodo di produzione in “verticale”, più sostenibile e adatta alla città. E vicino Milano, a Melzo, c’è già chi lo applica

Il primo a parlare del concetto di “coltivazione verticale” fu il visionario Dickson Despommier, un professore della Columbia University.

Da quel momento, il metodo della “vertical farming” ha cominciato a essere più studiato, applicato e realizzato. Le Vertical Farm sono delle coltivazioni in verticali, fatte in sistemi chiusi e controllati che sfruttano tecniche di idroponica e aeroponica. Quest’ultima, infatti, consente la coltivazione di piante senza l’utilizzo di terra. Come? Grazie ad un sistema di sostegno in cui crescono piantagioni alimentate direttamente sulle radici con acqua nebulizzata e sostanze nutritive minerali. In questo sistema agiscono, inoltre, dei LED, a basso consumo energetico, che forniscono la luce necessaria alle coltivazioni per la fotosintesi.

Esiste già una Vertical Farm alle porte di Milano, lo sapevate?

I grattacieli diventano serre e la fattoria si trasferisce in città. Un’idea di sviluppo avveniristico a cui Milano si presta ben volentieri come laboratorio sperimentale. Milano, diventa così, la prima città d’Italia ad avere una Vertical Farm. Una di queste – sicuramente la più importante – si trova a Melzo, alle porta del capoluogo lombardo. Agricola Moderna ha, infatti, realizzato una Fattoria Verticale Made in Italy che distribuisce già in alcuni Carrefour e Cortilia in Lombardia. A fondarla due giovani appassionati, Pierluigi Giuliani e Benjamin Franchetti.

I vantaggi del metodo di coltivazione verticale sono notevoli: riduzione del consumo di suolo, niente pesticidi o fertilizzanti, no all’inquinamento atmosferico e meno spreco di acqua (si stima se ne risparmi fino al 70%). Ma, non finisce qui. La qualità dei cibi aumenta parallelamente alla produzione e alla diminuzione della logistica. Ciò vuol dire prodotti a km 0 anche in città, ovvero produzioni fresche di giornata.

Come funziona la Fattoria Verticale milanese?

Il team specialista di Agricola Moderna si occupa di selezionare semi naturali di primissima qualità, piantati poi su un substrato creato ad hoc e steso in dei vassoi. I vassoi vengono trasportati e disposti in celle di crescita in cui i Led consentono la fotosintesi, l’aria è filtrata e l’acqua d’irrigazione riciclata per il 95%. Circa 20 giorni dopo, la vostra insalata è pronta per essere raccolta controllata e confezionata.

Se siete interessati a saperne di più, la pagina Instagram di Agricola Moderna è ricca di contenuti più specifici sul processo, ma anche sul concept sostenibile che motiva giorno per giorno i due giovani fondatori.

Di Sara Disclafani

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*
MyMi News
Condividi

Articoli Correlati

© Copyright Mymi - Powered By