Una vita da scienziata – I volti del progetto #100esperte

Arte e cultura
Condividi
Al Centro Diagnostico Italiano di Milano una mostra racconta l'eccellenza delle scienziate italiane attraverso gli scatti del celebre fotografo Gerald Bruneau
Una mostra che racconta l'eccellenza delle scienziate italiane attraverso gli scatti del celebre ed eclettico fotografo Gerald Bruneau

Fondazione Bracco realizza una mostra fotografica per presentare volti e competenze di alcune delle scienziate del progetto #100esperte, nato per valorizzare l’expertise femminile in settori percepiti ancora come dominio maschile.

La mostra “Una vita da scienziata – I volti del progetto #100esperte”, con gli scatti del celebre fotografo Gerald Bruneau, è incentrata sulle STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) e sarà aperta al pubblico dal 16 gennaio al 30 giugno 2019 presso il CDI – Centro Diagnostico Italiano di Milano.

una vita da scienziateNumerose ricerche sulla presenza femminile nell’informazione dimostrano che le donne sono raramente interpellate dai media in qualità di esperte. A spiegare e interpretare il mondo sono quasi sempre gli uomini: nell’82% dei casi secondo i risultati nazionali del Global Media Monitoring Project 2015. Per contribuire alla costruzione di una società paritetica, in cui il merito sia il discrimine per carriera e visibilità, nel 2016 è nato il progetto “100 donne contro gli stereotipi” da un’idea dell’Osservatorio di Pavia e dell’Associazione Gi.U.Li.A. in collaborazione con Fondazione Bracco e con il supporto della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea.

Biologhe, chimiche, farmacologhe, ingegnere, astrofisiche, matematiche, chirurghe, paleontologhe, informatiche sono solo alcune delle professioni, condotte ai massimi livelli, delle scienziate ritratte dal celebre fotografo francese Gerard Bruneau, autore eclettico e sensibile artista. Osservare ogni ritratto è come attraversare una soglia, che dà accesso ad ambienti protetti, privati, a spazi di ricerca e pensiero. Sono i luoghi di lavoro delle esperte: laboratori, università, ambulatori, in cui ogni giorno donne e uomini si impegnano per spostare i confini della conoscenza.

La mostra è parte di un ciclo di esposizioni avviato nel 2010 da Fondazione Bracco in collaborazione con il Centro Diagnostico Italiano con l’obiettivo di dare l’opportunità a pazienti, medici e staff di fruire di un’esperienza culturale, nella convinzione, sostenuta da evidenze scientifiche, che questa contribuisca al complessivo miglioramento della qualità della vita.

In mostra dal 16 gennaio al 30 giugno 2019
Orario: da lunedì a venerdì 7.00-19.00 / sabato 7.00-18.00
Ingresso Libero

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*

Data e luogo

Dal 16 gennaio 2019 - 07:00
al 30 giugno 2019 - 18:00
Centro Diagnostico Italiano, Via Simone Saint Bon 20, Milano
Arte e cultura
Condividi

Articoli Correlati



24/01/2020
10:00
Luogo Evento, Via Monte Napoleone, Milano

Living in Shanghai

Gli inediti di Shanghai del celebre artista-fotografo Aldo Fallai lungo via Montenapoleone in occasione del Capodanno Cinese 2020

Arte e cultura

24/01/2020



23/01/2020
19:00
Triennale, Viale Emilio Alemagna 6, Milano

Francesca Torzo – Chaosmos

Le opere di Francesca Torzo in dialogo con gli spazi di Triennale e la luce, in un continuo gioco tra opposti alla ricerca di un equilibrio

Arte e cultura

23/01/2020



21/01/2020
19:00
Le Biciclette, Via Giovanni Battista Torti 2, Milano

st-Art presenta “Dawn of a future decade” a Le Biciclette

L’associazione st-Art – di base ad Amsterdam – guarda al prossimo decennio e torna a presentare i suoi artisti a Le Biciclette con una mostra ‘futurista’

Arte e cultura

21/01/2020



22/01/2020
19:00
Galleria GióMARCONI - Via Alessandro Tadino, 20, Zona Buenos Aires, Milano

Mario Schifano – Qualcos’altro

La mostra dedicata ad un nucleo di monocromi tra il 1960 e il 1962, curata da Alberto Salvadori e in collaborazione con l’Archivio Mario Schifano

Arte e cultura

22/01/2020

© Copyright Mymi - Powered By