Tavar Zawacki: “SHAPESHIFTING”

Arte e cultura
Condividi
Wunderkammern presenta nella sede di Milano la prima personale in Italia dell'artista americano Tavar Zawacki. Al centro una riflessione sulla metamorfosi
Wunderkammern presenta nella sede di Milano la prima personale in Italia dell'artista americano Tavar Zawacki. Al centro una riflessione sulla metamorfosi

mostra milanoMercoledì 21 novembre, Wunderkammern inaugura nella sede della galleria di Milano la mostra “SHAPESHIFTING”, la prima personale mai esposta in Italia dell’artista – americano di nascita ma berlinese di adozione – Tavar Zawacki, dal 2016 meglio conosciuto con lo pseudonimo ABOVE.

In quest’occasione l’artista ha deciso di riflettere sul concetto di metamorfosi intesa in senso personale e artistico, mettendosi alla prova con l’uso di differenti tipologie di forme e colori. L’esplorazione di forme diverse e delle loro intersezioni è vista da Tavar come un gioco stimolante e una continua sperimentazione, che si concretizza in una estetica visuale e nell’impiego di tecniche che vanno a esaltare il colore. Le forme geometriche sono abbinate in libertà come se fossero dei puzzle, lasciando allo spettatore la possibilità di guardare le sue opere da più angolazioni.

La mostra milanese – a cura di Giuseppe Pizzuto – presenta tele di formato medio-grande e sculture di varie dimensioni che si staglieranno talvolta su pareti bianche, talvolta su pareti dai colori contrastanti.

Il percorso artistico e la ‘metamorfosi’ di Tavar Zawacki:

Incoraggiato da una famiglia di artisti, Tavar Zawacki inizia a produrre i primi graffiti in California nel 1996 lasciando i suoi interventi murali in 100 città e in oltre 60 paesi differenti. In tutte le sue opere l’artista mostra una notevole padronanza grafica che gli ha permesso di creare, nel corso degli anni, un linguaggio visivo distintivo e potente. Tale forza è evidente sia negli stencil di stampo politico e sociale realizzati sotto il nome di ABOVE che nelle nuove armonie di forme e colori ricercate e ideate come Tavar Zawacki.

Le sue opere sono caratterizzate da una varietà di applicazioni e soluzioni di design senza porsi limiti, dalle sue tipiche frecce rivolte verso l’alto a geometrie di ogni tipo, supportate dall’uso di diverse tecniche pittoriche tra cui l’Op Art e il trompe-l’oeil che permettono con la manipolazione delle ombre, la creazione di giochi ottici e illusioni di profondità.

Lo stile pittorico all’avanguardia di Tavar, sia per le sue opere murali che per le sue tele e sculture, risulta così contraddistinto da un vasto campo di colori e da una astrazione geometrica che pone lo spettatore in un dialogo percettivo.

Inaugurazione: mercoledì 21 novembre 2018, dalle 18.30 alle 21.30
In mostra fino al 22 dicembre 2018
Orari: da martedì a sabato, 11.00-19.00
Ingresso libero

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*

Data e luogo

Dal 21 novembre 2018 - 18:30
al 22 dicembre 2018 - 19:00
Wunderkammern, Via Ausonio 1, Milano
Arte e cultura
Condividi

Articoli Correlati



24/01/2020
20:30
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, 10, Via San Vittore, Magenta - Milano

La voce dei metalli

Inaugura al Museo della Scienza la Mostra monografica di Roberto Ciaccio

Arte e cultura

24/01/2020



21/01/2020
19:00
M.A.C., Piazza Tito Lucrezio Caro 1, Milano

Tarik Berber – Seven Sisters

In occasione del suo ritorno in Italia, a Milano la mostra dedicata al percorso artistico del pittore bosniaco Tarik Berber durante i suoi sette anni a Londra

Arte e cultura

21/01/2020



21/01/2020
09:00
Palazzo Morando, 6, Via Sant'Andrea, Milano

Stile Milano. Storie di eleganza

Mercoledì 21 novembre, Wunderkammern inaugura nella sede della galleria di Milano la mostra “SHAPESHIFTING”, la prima personale mai esposta in […]

Arte e cultura

21/01/2020

© Copyright Mymi - Powered By