Photofestival 2020: Scenari, orizzonti, sfide. Il mondo che cambia

Arte e cultura
Condividi
Con 140 mostre diffuse in città e nell'hinterland milanese, Photofestival si prepara a fare tornare a vivere a tutti la cultura dell’immagine
Con 140 mostre diffuse in città e nell'hinterland milanese, Photofestival si prepara a fare tornare a vivere a tutti la cultura dell’immagine

In via del tutto eccezionale, visto il rinvio della maggior parte delle manifestazioni durante il lockdown, con una speciale edizione che chiude l’estate e si fa autunnale, torna Photofestivaldal 7 settembre al 15 novembre 2020.

La quindicesima edizione dell’importante rassegna di fotografia d’autore, assume un significato importante: rappresenta un’occasione di ripartenza per la città e per la sua linfa vitale culturale.

photofestival 2020 milanoIl sottotitolo di questa edizione, Scenari, orizzonti, sfide. Il mondo che cambia, sotto la direzione artistica di Roberto Mutti, è imprevedibilmente il grande tema di questo momento storico così unico e straordinario, che ha lasciato un segno indelebile nelle nostre vite, cambiando approcci e percezioni.

Sono 140 le mostre fotografiche previste in oltre due mesi di programmazione, inserite in un circuito capillare che abbraccia l’intera Città Metropolitana di Milano, sino a toccare alcune Province lombarde: Lecco, Monza, Pavia e Varese.

Gli spazi espositivi del festival:

Anche quest’anno gli spazi espositivi includono gli ambiti ufficiali di gallerie d’arte, musei, biblioteche e sedi municipali, ma anche spazi non istituzionali come negozi e show-room. Caposaldo del circuito è – ancora una volta – il “Palazzo della Fotografia” di Photofestival, Palazzo Castiglioni di Confcommercio Milano, che ospiterà alcune mostre del programma.

All’insegna dell’inclusività, come di consueto, anche il programma espositivo della manifestazione, che spazia tra personali e collettive di autori di fama e talenti emergenti.

Accanto alle mostre, è previsto un programma di eventi e attività di coinvolgimento con incontri, presentazioni, letture portfolio e workshop pensati per parlare alle nuove generazioni, oltre che agli appassionati di fotografia.

Tra le novità:

Novità di quest’anno è la mappa dei luoghi di Photofestival, per orientarsi nella città alla ricerca delle mostre. La guida sarà consultabile nelle pagine finali del catalogo cartaceo, suddivisa per aree, e sarà disponibile anche in versione web dal sito del festival.

Confermato il catalogo cartaceo della manifestazione che, distribuito gratuitamente negli spazi espositivi del circuito.

Dal 7 settembre al 15 novembre 2020
Calendario Mostre

#PhotofestivalMilano  #MiPF20

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*

Data e luogo

Dal 07 Settembre 2020 - 10:00
al 15 Novembre 2020 - 22:00
Luoghi Vari, Milano + Lecco, Monza, Pavia + Varese
Arte e cultura
Condividi

Articoli Correlati



02/03/2021
10:00
Palazzo Reale, Piazzetta Reale, Milano

Le Signore dell’Arte. Storie di donne tra ‘500 e ‘600

A Palazzo Reale la prima grande mostra dedicata alle “Signore dell’Arte”, magnifiche artiste vissute tra il ‘500 e il ‘600, oggi finalmente tornate a risplendere

Arte e cultura

02/03/2021



25/02/2021
18:00
Studio d’arte Cannaviello, Piazzetta Bossi 4, Milano

Giosetta Fioroni

Lo Studio d’arte Cannaviello dedica due mostre all’artista romana Giosetta Fioroni, la prima con inaugurazione il 25 febbraio

Arte e cultura

25/02/2021



28/02/2021
11:00
Scalo Lambrate, Via Pietro Andrea Saccardo 22, Milano

Fabrizio Spucches – Once upon a time in 2020

Allo Scalo Lambrate la prima personale di Fabrizio Spucches, oltre 100 fotografie che raccontano in modo surreale la realtà della pandemia

Arte e cultura

28/02/2021



02/03/2021
14:00
Fondazione Prada, Largo Isarco 2, Milano

Simon Fujiwara – Who the Bær

Un orsetto alla ricerca del proprio sé in un mondo fiabesco e inquietante. Con l’installazione site-specific di Simon Fujiwara, Fondazione Prada riapre al pubblico

Arte e cultura

02/03/2021

© Copyright Mymi - Powered By