Neïl Beloufa – Digital Mourning: la mostra in Pirelli HangarBicocca

Arte e cultura
Condividi
Da mercoledì 17 febbraio, apre al pubblico in Pirelli HangarBicocca la nuova mostra “Digital Mourning” di Neïl Beloufa, a cura di Roberta Tenconi.
L'artista conduce lo spettatore a ragionare ed affrontare le proprie convinzioni e stereotipi su tematiche del presente che spaziano dalle relazioni di potere alla sorveglianza digitale,

Da mercoledì 17 febbraio, apre al pubblico in Pirelli HangarBicocca la nuova mostra “Digital Mourning” di Neïl Beloufa, a cura di Roberta Tenconi. Rappresenta la prima grande personale dedicata a Neïl Beloufa in un’istituzione italiana e nasce da una riflessione sul panorama attuale e sul concetto di vita nel mondo digitale.

Fin dal titolo, la mostra allude a uno dei paradossi più evidenti della società contemporanea: l’esistenza in un mondo tecnologico e la sua parallela scomparsa. L’associazione dei due termini “digital” [digitale] e “mourning” [lutto] si risolve nell’incontro tra assenza di vita e contesto artificiale. Una dimensione dove la vita stessa viene simulata attraverso modelli appositamente costruiti per comprenderne l’essenza.

Neïl Beloufa mostra

Giocando sulla combinazione e sulla commistione di generi, “Digital Mourning” si configura come una nuova complessa installazione multimediale concepita appositamente per lo spazio dello Shed di Pirelli HangarBicocca. Al contempo fornisce una retrospettiva sulla produzione video di Neïl Beloufa. Il percorso è composto da un’ampia selezione di opere video che ripercorrono la carriera dell’artista dagli esordi fino alle produzioni più recenti. Alcune delle quali proiettate all’interno delle installazioni multimediali originariamente pensate dall’artista a questo scopo. Nel loro complesso, queste divengono parte di un sistema computerizzato di attivazione e ri-montaggio che annulla qualsiasi gerarchia tra le informazioni.

Presentando un’ampia selezione di lavori, la mostra si configura come una nuova complessa installazione multimediale. Emula lo scenario di un “parco dei divertimenti” in cui le opere prendono vita in risposta a una serie di figure narranti. Nel guidare lo spettatore questi “Host”, contraddistinti da simboli e colori differenti, si contendono la sua attenzione proponendo un’esperienza diversa della mostra.

 

Neïl Beloufa: Chi è l’artista

 

Considerato tra gli artisti più brillanti della generazione degli anni ottanta, Neïl Beloufa, focalizza la propria attenzione sulla società contemporanea e sul modo in cui viene rappresentata e mediata dall’interazione digitale. Spesso con l’obiettivo di metterne a nudo i meccanismi di controllo. Grazie a video, lungometraggi, sculture ed installazioni tecnologicamente complesse, l’artista invita lo spettatore al confronto. Lo conduce infatti a ragionare ed affrontare le proprie convinzioni e stereotipi su tematiche del presente che spaziano dalle relazioni di potere alla sorveglianza digitale, dal data collection e alle ideologie nazionalistiche , dall’identità alla lettura post-coloniale del mondo.

Una mostra da visitare. 

 

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*

Data e luogo

Dal 17 Febbraio 2021 - 09:00
al 18 Luglio 2021 - 16:00
Pirelli HangarBicocca, 2, Via Chiese, Bicocca, Milano,
Arte e cultura
Condividi

Articoli Correlati

© Copyright Mymi - Powered By