MIND Milano Innovation District: ecco come diventerà l’ex Area Expo

MyMi News
Condividi
L'Istituto di ricerca Human Technopole, l'ospedale Galeazzi, il Campus Statale e un parco da 650mila mq: via libera al piano integrato che trasformerà l'ex Area Expo
L'Istituto di ricerca Human Technopole, l'ospedale Galeazzi, il Campus Statale e un parco da 650mila mq: via libera al piano integrato che trasformerà l'ex Area Expo

L’ex Area Expo, dopo l’Esposizione Universale del 2015, che aveva avuto proprio qui il suo cuore pulsante (con oltre 21 milioni di visitatori in 6 mesi), e dopo il progetto temporaneo Experience, grazie al quale l’area ha continuato a vivere in questi anni ospitando concerti, spettacoli ed eventi sportivi, diventerà MIND – Milano Innovation District.

Il Piano Integrato di Intervento proposto da Arexpo Spa, la società che si occupa della valorizzazione e dello sviluppo dell’area, è stato approvato dall’Amministrazione Comunale il 1° febbraio. Obbiettivo del nuovo distretto della Scienza, del Sapere e dell’Innovazione milanese – una vera e proprio città nella città – sarà quello di creare un luogo aperto al mondo che «da un lato porterà un polo scientifico di ricerca e incontro tra il sistema pubblico e quello delle imprese, dall’altro un grande parco a disposizione di cittadini, studenti, lavoratori e ricercatori», come dichiarato dall’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran.

Ecco ecco le novità sulla trasformazione del Milano Innovation District:

Il Piano porterà l’insediamento di tre importanti funzioni pubbliche prevalentemente: il nuovo polo ospedaliero IRCCS Galeazzi, il polo di ricerca per le Scienze della vita Human Technopole e il Campus dell’Università Statale. Il tutto si svilupperà all’interno di un grande Parco Tematico Scientifico Tecnologico di 650mila metri quadrati, oltre la metà dell’intera superficie dell’area.

Il nuovo polmone verde – che diventerà uno dei parchi lineari più grandi d’Europa – si dipanerà lungo i già esistenti Cardo e Decumano con aree dedicate allo sport, all’acqua e al cibo e si porrà in continuità con i parchi di Cascina Merlata e Farini. Ai 13.183 alberi e agli oltre 67.000 arbusti piantumati per Expo 2015 si aggiungeranno circa 3.500 nuovi alberi.

Sarà inoltre realizzata una fermata della Circle Line, aggiuntiva rispetto a quella già prevista a Stephenson nell’ambito dell’Accordo di Programma Scali Ferroviari.

Oltre alle tre grandi funzioni pubbliche, che si insedieranno su 317.000 metri quadrati di superficie lorda di pavimentazione, il Piano destina 90.000 metri quadrati di slp alla funzione residenziale, 15.000 metri quadrati al ricettivo, 30.250 metri quadrati al produttivo, 305.000 metri quadrati al terziario e direzionale, 35.000 metri quadrati al commerciale con esercizi di vicinato e medie strutture di vendita. Il soggetto Attuatore si impegna inoltre a realizzare una quota non inferiore a 30.000 metri quadrati di housing sociale, anche nella forma di residenza universitaria.

I concerti dell’estate: gli I-Days 2020

In attesa che il nuovo distretto cambi forma e uso, saranno gli I-Days dell’estate 2020 a chiudere la fase temporanea del progetto (Experience) con una serie di incredibili concerti che vedranno alternarsi sul palco di MIND Vasco, gli Aerosmith, Foo Fighters, Billie Eilish, Korn, Incubus e non solo…

Date, info e protagonisti:

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*
MyMi News
Condividi

Articoli Correlati

E’ ufficiale: a causa dell’emergenza sanitaria Salone del Mobile 2020 e Fuorisalone slittano dal mese di aprile a giugno, come annunciato dal sindaco Sala

MyMi News

26/02/2020

© Copyright Mymi - Powered By