Milano: i grandi cantieri a cielo aperto che daranno un nuovo volto alla città

MyMi News
Condividi
Il volto della città cambia sull’onda della trasformazione urbana e del restyling. Una combinazione di interventi che punta al verde e alle Olimpiadi 2026
Il volto della città cambia sull’onda di trasformazione urbana e restyling. Una combinazione di importanti interventi, che punta al verde e alle Olimpiadi 2026

La trasformazione urbana – a partire dagli anni ‘90 – continua a rivoluzionare la fisionomia di Milano, rendendola imperante fra le realtà più dinamiche d’Italia, nonché fra quelle europee.

E oggi, forse più che mai, sono in costante aumento i progetti di riqualificazione e restyling della città. Importanti interventi urbanistici – spesso radicali – che nel nostro presente non possono che essere letti anche come prospettiva di crescita post-pandemia e in previsione delle Olimpiadi Invernali 2026.

Di seguito MyMi vi porta alla scoperta di alcuni dei cantieri più rilevanti per la città di Milano!

Grande Parco Forlanini: utopia o realtà?

L’idea di realizzare il “Grande Parco Forlanini” (GPF), un sistema continuo da Piazza Risorgimento all’Idroscalo, pare risalga già agli anni ’50. Il progetto, ampliatosi nel corso del tempo, aspira ancora alla completa realizzazione di un parco metropolitano che funga sia da polmone verde della città, che da percorso paesaggistico. L’attuale Parco Forlanini, inaugurato negli anni ’70, è un’area verde di fruizione pubblica tra il fiume Lambro e il confine milanese. Oltre ai centri sportivi e alle attrezzature di interesse pubblico che sono stati realizzati al suo interno, offre al visitatore una preziosa esperienza. L’area, infatti, conserva ben undici cascine che custodiscono le origini agricole dei lombardi e cristallizzano l’impronta architettonica del tempo. Al progetto di un grande parco unitario ad Est di Milano, tuttavia, mancano ancora reti di percorsi e accessi fra le varie parti.

A questo proposito, una recente novità è che ha preso avvio la riqualificazione dell’area oggi incolta all’ingresso di Cascina Sant’Ambrogio. Il progetto prende il nome di La Porta Verde del Grande Parco Forlanini.

Olimpiadi 2026: il Villaggio Olimpico allo scalo ferroviario di Porta Romana

Gli interventi nell’area dello Scalo di Porta Romana sono in cima alla lista dei progetti più urgenti da realizzare, in quanto strettamente legati alla Olimpiadi Invernali Milano Cortina 2026. Per la redazione del masterplan di rigenerazione urbana, è stato bandito nel dicembre 2020 un concorso internazionale dal Fondo Porta Romana. A risultare vincitore è stato il progetto di Outcomist chiamato “Parco Romana”, che vede al suo interno progettisti come PLP di Londra, Carlo Ratti, Diller Scofidio di New York e altri soggetti. Secondo il progetto, nell’area di circa 190.000 mq (oltre che ai 26.000 mq delle Ferrovie) sorgerà il Villaggio Olimpico che ospiterà gli atleti.

Una volta conclusesi le Olimpiadi, le case diventeranno residenze a costi accessibili, ma anche uffici, spazi commerciali e aree verdi. Per quanto riguarda quest’ultimo punto, il progetto prevede che al verde venga destinato il 50% dello spazio. Nell’area, anche Prada Holding realizzerà un edificio destinato a uffici e laboratori per l’azienda.

Milano Innovation District: un maxi-parco scientifico per la città

Anche il sito dell’ex-Area Expo si sta trasformando. Come? In un maxi-parco scientifico. L’area è destinata a diventare MIND – Milano Innovation District, un polo cittadino di 1,1 milioni di mq al cui interno si realizzeranno diversi progetti. Ad esempio: un parco lineare lungo 1,5 km (sarà il più lungo d’Europa con piste ciclabili, specchi d’acqua e parchi tematici); un lab-hub per l’innovazione sociale nel terzo settore con sede a Cascina Triulza; il nuovo polo ospedaliero ICRSS Galeazzi; il Campus Scientifico dell’Università Statale di Milano, il “West Gate” ovvero l’area commerciale e residenziale e il “Mind Village”. Quest’ultimo sarà un parco scientifico e tecnologico con gli HQ delle multinazionali.

La riqualificazione del Parco di Villa Litta

Spostandoci infine nel Municipio 9. Ad Affori è in corso la riqualificazione del Parco di Villa Litta che, una volta annessa al parco storico qui locato, darà vita a un’area di 100.000 mq. Nel sito, sono state già realizzate due aree fitness e dei percorsi arredati con panchine in legno. Il progetto di riqualificazione prevede inoltre il restauro conservativo della “Cappella degli Appestati” che a oggi è già in fase di conclusione. La Cappella degli Appestati, risalente al 1629, è un luogo di evocazione storica della peste che afflisse Milano in quel momento storico.

Qui il video realizzato dal Comune di Milano:

di Sara Disclafani

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*
MyMi News
Condividi

Articoli Correlati

© Copyright Mymi - Powered By