JAZZMI 2020: protagonisti, luoghi e concerti da non perdere

MyMi News
Condividi
Artisti affermati e band emergenti, progetti speciali ed eventi gratuiti: con 150 appuntamenti il grande Jazz torna a Milano - e non solo - con JAZZMI
Artisti affermati e band emergenti, progetti speciali ed eventi gratuiti: con 150 appuntamenti JAZZMI torna a portare a Milano - e non solo - il meglio della scena jazz italiana e internazionale

Dal 26 ottobre JAZZMI 2020 è sospeso in ottemperanza del nuovo DPCM (25/10/2020). Maggiori informazioni (cancellazioni, rimborsi, rinvii) verranno comunicate sul sito ufficiale del festival.

******

Tra le importanti manifestazioni, che con coraggio e determinazione andranno in scena nell’autunno milanese, una delle più attese è JAZZMI, quinta edizione del grande festival diffuso che dal 22 ottobre al 1° novembre torna a portare il meglio della scena Jazz italiana e internazionale a Milano, e non solo!

In questa edizione, dall’evocativo titolo Distanti ma vicini, artisti affermati e band emergenti saranno protagonisti di oltre 150 appuntamenti tra concerti live ed eventi – tra cui più di 70 gratuiti – sui palchi della Triennale e del Blue Note (i due poli principali), del Teatro dal Verme, del Conservatorio e della Rotonda della Besana, fino al Pirellone (Belvedere Enzo Iannacci) E poi al Castello Sforzesco, in Piazza del Duomo e in Piazza Gae Aulenti, in diversi quartieri come CityLife, Porta Nuova, il Giambellino, Corvetto, San Siro, l’Ortica, a cui si aggiungono le tappe di JAZZMI AROUND nell’hinterland (San Donato Milanese, Trezzano sul Naviglio, Carugate, Rozzano).

I concerti principali da non perdere

(GLI ORARI DI ALCUNI CONCERTI SONO IN VIA DI DEFINIZIONE E POTREBBERO VARIARE. PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI CONSULTARE: www.jazzmi.it/news)

I protagonisti in Triennale:

Partiamo dal palco della Triennale, anche quest’anno headquarter dei JAZZMI, inaugurato dal doppio set di Danilo Rea – Massimo Moriconi – Alfredo Golino con il loro “Tre per una” speciale omaggio a Mina in compagnia di Massimiliano Pani.

Quindi si alterneranno grandi maestri come Franco D’Andrea e il suo trio New ThingsGiovanni Falzone e Glauco VenierEnrico Pieranunzi con la dedica a Federico Fellini, Paolo AngeliRoberto Gatto con la sua interpretazione del ‘progressive’, Antonello Salis e Simone Zanchini.

JAZZMI 2020

Sul palco anche nuove scommesse della scena jazz internazionale come: Tommaso Cappellato e il suo Collettivo Immaginario, i C’Mon Tigre e i film d’animazione di Gianluigi Toccafondo, Don Karate (ANNULLATO), NeaCo’ (ANNULLATO), il duo degli Snarky Puppy Michael League e Bill Laurance (ANNULLATO), Musica Nuda ovvero Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Cristina Donà & The FishwreckDario Napoli con Modern Manouche Project, il percussionista Sarathy Korwar (ANNULLATO) e finale col trio guidato dal pianista francese-israeliano Yaron Herman, oltre al B-Black Duo di Omar Sosa & Ernesttico. 

Sui palchi di Blue Note, Teatro dal Verme e Conservatorio di Milano:

Invece al Blue Note, l’altro palco principale, si parte con il talento di Serena Brancale in una serata con ospiti speciali, per proseguire con il fuoriclasse Kurt Rosenwinkel, mentre Confirmation 5tet feat. Francesco Cafiso celebrano un gigante del jazz come Charlie Parker. Seguono la all-star band Balkan Roots feat. Danny Grissett & Ameen Saleem, il progetto Sula Madiana, il ritorno della cantante Camille Bertaultil cantante, percussionista, polistrumentista e producer Gegè Telesforo e infine Chiara Civello. Per la prima volta sul palco di via Borsieri salirà anche Vinicio Capossela con il progetto “Round one thirty five”. Chiude la violinista e cantante cubana Yilian Cañizares con il Resilience Trio. Inoltre al Blue Note si potrà visitare (negli orari dei concerti, fino al 31 dicembre) la mostra “The Black Square” di Roberto Cifarelli.

Al Teatro dal Verme si assisterà al grande ritorno dei Napoli Centrale capeggiati da James Senese, mentre saranno alla sua prima esibizione per JAZZMI i The Comet is Coming (ANNULLATO) cosmonauti musicali capeggiati da Shabaka Hutchings.

JAZZMI 2020 CONCERTI

Al Conservatorio di Milano attesissimo Paolo Fresu in scena con “Around Tŭk”, pronto a festeggiare i 10 anni della sua etichetta discografica (a corollario del concerto la mostra espositiva delle copertine dei dischi prodotti, il film documentario TUK TEN e un incontro pubblico). Chiude invece il festival Stefano Bollani con un doppio set di “Piano Variations on Jesus Christ Superstar”, personale versione del capolavoro di Andrew LIoyd Webber & Tim Rice.

Torna la rassegna JAZZMI FREE

JAZZMI torna in tutti i quartieri con giovani jazz band e grandi artisti, brass band e progetti speciali, grazie alla ormai consueta rassegna JAZZMI FREE che per la quinta edizione conta 70 eventi gratuiti.

[Leggi anche >>> JAZZMI FREE: il meglio dei concerti gratuiti della quinta edizione]

Tra le location che ospiteranno gli appuntamenti, gli spazio all’aperto e i portici del Castello Sforzesco e alla Rotonda della Besana, dove si alterneranno nei weekend undici jazzband, mentre cinque si esibiranno tra CityLife e Piazza Gae Aulenti. A inaugurare la quinta edizione anche lo speciale progetto Orchestrada, che si snoderà in sei ‘stazioni’ tra Piazza San Babila e il Castello Sforzesco.

JAZZMI 2020

E torna anche JAZZMI AROUND, che oltre a spingersi ‘fuori porta’, coinvolgerà diverse realtà dei quartieri milanesi, come la maratona di concerti a San Siro tra Spazio Teatro 89, mare culturale urbano e Sheraton Milan San Siro, gli appuntamenti del 25 ottobre a La Balera dell’Ortica (quartiere Ortica) e i progetti speciali a La Repubblica di Chiaravalle e a Made in Corvetto (quartieri di Chiaravalle e Corvetto).

Infine, impossibile non citare alcuni dei famosi spazi e locali milanesi che, anche quest’anno, hanno deciso di fare da cornice al festival, tra i quali: Bonaventura Music Club, Santeria Paladini 8 e Santeria Toscana 31, GUD Bocconi (Maguey Plant live) e GUD Eustachi (Desafinado Project), La Corte dei Miracoli, La Ribalta Barona e Bovisa, Le Biciclette (Davide Sardi + Marco Brambilla in Duo), Vapore 1928 alla Fabbrica del Vapore, Vista Darsena (Red & Noir con Maddalena Antona e Alessio Isgrò), Osteria Milano, La Balera dell’Ortica, Vòce Aimo e Nadia, Garage Moulinski, Stecca 3.0, Arci Bellezza, TornaVento, L’arabesque, Bachelite cLab, FUORI.untemporary bar.

Da giovedì 22 ottobre a domenica 1° novembre 2020

PROGRAMMA
(disponibile su sito e App ufficiali dal 30 settembre, in continuo aggiornamento)

Tutti gli eventi confermati sono stati adattati alle normative in vigore dopo i nuovi DPCM e le ordinanze regionali
Gli aggiornamenti della programmazione sono segnalati su jazzmi.it/news

JAZZMI è ideato e prodotto da Triennale Milano Teatro Ponderosa Music & Art in collaborazione con Blue Note Milano, realizzato grazie al Comune di Milano – Assessorato alla Cultura, con il contributo di MiBACT e con il sostegno di Fondazione di Comunità Milano Onlus sotto la direzione artistica di Luciano Linzi e Titti Santini.

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*

Data e luogo

Dal 22 ottobre 2020 - 18:30
al 01 novembre 2020 - 23:00
Luoghi Vari, Milano
MyMi News
Condividi

Articoli Correlati

© Copyright Mymi - Powered By