Inter-Conte: storia ai titoli di coda?

MyMi News
Condividi

All’esito di una stagione piena di colpi di scena, l’Inter ha terminato il campionato di Serie A edizione 2019-2020 al secondo posto. I nerazzurri, con 82 punti conquistati, eguagliano il record di punti in Serie A dell’Inter di José Mourinho ma ciò non basta a dare pace a un ambiente che, come di consueto, continua a essere una polveriera.

 

 

Conte_inter

 

Inter-Conte: un amore che fatica a sbocciare

 

 

Dopo una stagione come quella passata, che definire travagliata è riduttivo, in casa Inter c’era un disperato bisogno di normalità. Con la partenza di Icardi, Perišić e Nainggolan, la società aveva inviato un chiaro segnale ai propri tesserati, ovvero che non sarebbe stata più tollerata nessuna intemperanza.

Anche quest’anno, tuttavia, i problemi all’interno dello spogliatoio non sono mancati ma, anzi, si sono ripetutiti con frequenza simile rispetto al passato. Tant’è che lo stesso Conte, nel post gara contro l’Atalanta, ha lanciato una durissima accusa nei confronti della società, colpevole, a suo dire, di non tutelare a sufficienza i propri dipendenti.

Pronta è arrivata la reazione del presidente Zhang e del direttore sportivo Marotta che, dal canto loro, temono che queste parole del tecnico salentino possano far presagire un suo addio a fine stagione. La sensazione di molti è che Conte stia strizzando l’occhio alla Juventus, con i bianconeri che dopo la sconfitta contro il Lione, stando agli esperti e alle scommesse sulla Champions League, sono ancora una delle possibili sorprese in ottica vittoria finale.

L’Inter, dal canto suo, sarà atteso alla sfida contro il Getafe valevole per gli ottavi di Europa League e i tifosi nerazzurri sperano che in quell’occasione il rapporto tra Conte e la dirigenza possa essere già tornato alla normalità.

 

 

 

inter_bandiera

 

 

Il secondo posto non basta più

 

 

 

Complici le due sconfitte consecutive della Juventus nelle ultime due partite contro Cagliari e Roma, l’Inter ha chiuso la classifica al secondo posto, a un solo punto di distanza dai bianconeri. La Vecchia Signora è infatti riuscita per la nona volta in nove anni ad annientare la concorrenza, laureandosi nuovamente Campione d’Italia senza troppe difficoltà.

Il gap tra la Juventus e le dirette inseguitrici sembra essere ancora troppo ampio ed è anche, e soprattutto, questa una delle ragioni del crescente nervosismo di Antonio Conte. Il tecnico salentino è arrivato all’Inter per vincere e né il secondo posto, né il miglior punteggio finale da dieci anni a questa parte riusciranno a nascondere la cocente delusione di non aver centrato l’obiettivo.

Nelle prossime settimane, a ogni modo, sapremo di più sul futuro di Antonio Conte sulla panchina dei nerazzurri, ma nelle ultime ore si fanno sempre più insistenti le voci che vedono Massimiliano Allegri come prossimo allenatore dell’Inter. I rapporti tra il tecnico livornese e il direttore sportivo Marotta sono ottimi sin dai tempi di Torino e chissà che nelle prossime settimane non assisteremo a un altro incredibile colpo di scena.

I tifosi dell’Inter si godono il secondo posto in classifica, miglior risultato da diversi anni a questa parte, e non vedono l’ora di scoprire se anche l’anno prossimo vedranno Antonio Conte sulla panchina dei nerazzurri.

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*

Data e luogo

Dal 03 agosto 2020 - 09:00
al 09 agosto 2020 - 09:00
Milano, Lombardia, Italia
MyMi News
Condividi

Articoli Correlati

Arrivederci ora legale… questa domenica si dorme un’ora in più! Ecco come, quando e perché spostare le lancette

MyMi News

24/10/2020

© Copyright Mymi - Powered By