Icardi e Vieri, bomber e star del jet set di Milano

MyMi News
Condividi

Sebbene il calcio parta dal concetto di essere uno sport popolare e dedicato fin dall’inizio all’integrazione tra persone di diversa estrazione sociale, arrivati all’elite di questo sport è logico confrontarsi con alcuni ambienti privilegiati. I calciatori di oggi, infatti, sono delle vere e proprie rock star e tra i personaggi pubblici più seguiti ed amati sui social network. Nel calcio moderno, il cui concetto ha iniziato a definirsi a cavallo tra gli anni ’90 e gli anni 2000, esistono alcuni calciatori che rispecchiano come pochi altri lo stereotipo di social media star senza però dimenticare come si fa a segnare. Per quanto riguarda Milano, la città più europea e dinamica di tutta Italia, sono due i calciatori che si sono distinti maggiormente da questo punto di vista. Si tratta di Mauro Icardi e Cristian Vieri, entrambi protagonisti di grandi giocate e autori di grandi goal con la maglia dell’Inter. I due, che sono stati protagonisti di un simpatico scambio di vedute su Instagram, sono gli ultimi grandi bomber dell’Inter con il permesso del gran Diego Milito, che però era molto meno incline sia alla vita notturna sia ai social.

Perché, sebbene durante l’epoca di Bobo Vieri i social non esistessero, era anche vero che il numero 32 nerazzurro si faceva vedere spesso in giro di notte in discoteche e locali, senza però mai mettere in pericolo il suo rendimento, dato che raramente saltava un allenamento. Memorabili sono, infatti, i pedinamenti ai quali veniva sottoposto Bobo per ordine dell’allora presidente Massimo Moratti, il quale in seguito sarebbe stato perdonato dal calciatore. Quel che hanno però in comune Vieri e Icardi è il piacere della bella vita e del goal. Entrambi sono stati capocannoniere del campionato di Serie A, nel quale attualmente l’Inter è una delle principali indiziati a qualificarsi alla prossima Champions League secondo le scommesse sul calcio di bet365. Se analizziamo i goal messi a segno con la maglia dell’Inter, notiamo come da poco Maurito abbia superato Bobo: l’argentino, attuale capitano nerazzurro, è adesso a quota 107 reti con la maglia dell’Inter, esattamente quattro in più di quelli messi a segno da Vieri, il quale tra l’altro aveva disputato in carriera sei stagioni in nerazzurro, ossia le stesse dell’argentino includendo quella attuale, dove tutto lascia presagire che segnerà con regolarità.

Se però Vieri era principalmente un attaccante che faceva valere la sua prestanza fisica e il suo sinistro fulminante, Icardi è invece un centravanti sgusciante e dal fiuto del goal molto sviluppato, come dimostra il suo goal nel finale dell’ultimo derby di Milano, terminato 1 a 0 e decisivo nello sviluppo della stagione interista. In nazionale, invece, Bobo fu fondamentale nei due mondiali disputati, quello del 1998 e quello del 2002, mettendo a referto 9 reti, un’ottima media realizzativa nella competizione calcistica più importante del pianeta. Icardi, dal canto suo, deve ancora debuttare in una competizione ufficiale con la sua Argentina. L’appuntamento di Qatar 2022, quando avrà 29 anni, potrebbe essere quello della sua vita.

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*
MyMi News
Condividi

Articoli Correlati

Arrivederci ora legale… questa domenica si dorme un’ora in più! Ecco come, quando e perché spostare le lancette

MyMi News

26/10/2019

© Copyright Mymi - Powered By