Gelati stravaganti a Milano? Per i più temerari, ecco dove trovarli

Condividi:
Food & Drink
Bizzarri, azzardati, curiosi, afrodisiaci, alla verdura. Abbiamo scovato (e assaggiato) per voi i gusti più particolari di cinque note gelaterie milanesi

Il gelato: lo si ama o lo si odia. Se lo odiate, peggio per voi. Ma se lo amate, siete sicuri di conoscerne proprio tutti tutti i gusti? Ecco, quindi, che ci pensa MyMi, portandovi in giro per quelle gelaterie di Milano che ne propongono davvero di estrosi.

Ogni stagione ha il suo cibo-simbolo, e nulla c’è di più vero quando si parla dell’Italia. In cono, in coppetta, in brioche e perfino su una crêpe, il gelato è il cibo della bella stagione. Compagno indiscusso di rilassanti passeggiate in città.

Le ottime gelaterie, a Milano, di certo non ci mancano. E anche il mondo del gelato, come direbbe un buon artigiano del mestiere, è un’avventura non di poco conto. A Francesco Procopio dei Coltelli, si narra, dobbiamo la riuscita ricetta. Ma sperimentando, l’inventiva degli italiani ha poi proseguito questa lunga tradizione. Oggi, siamo giunti a gusti che non avremmo mai immaginato, che accostati non ci avrebbero mai convinto. Eppure, al gelato, abbiamo dato una chance.

Gusti “invecchiati” e gusti “remoti”… da scoprire a Milano

In Via Spadari 13 trovate Ciacco, una delle migliori gelaterie enogastronomiche italiane. La ricetta di Ciacco è semplice: continua sperimentazione. Qui potrete infatti gustare il primo gelato barricato d’Italia. Il gelato barricato è il risultato di una miscela a contatto col rovere infuso per circa 10 giorni a 65°C e vi verrà servito insieme a una granita al rum invecchiato 17 anni in barrique.

Zafferano, dulce de leche, queso real, fagioli rossi. Tutti gusti di gelati un po’ bizzarri che potrete testare alla Gelateria Etnica in Viale Monza 22. Il nome stesso del luogo testimonia la sua unicità: sapori remoti, frutti esotici, spezie afrodisiache. Un ponte fra culture a ogni assaggio, percorso con buon gelato.

Innovazione di sapori nei classici luoghi milanesi del gelato

Oggi, che sta per “Officina Gelati Gusto Italiano”, è un luogo d’eccellenza del gelato artigianale. La cucina in cui si elaborano i gusti, si tostano le granelle, si mantecano le creme è interamente a vista. I clienti fanno parte di quel mondo sin dal loro ingresso. La lavorazione curata non è mera pubblicità: i gusti, del resto, parlano da sé. E che gusti! Fra i più particolari annoveriamo la crema al Ramandolo e Pulcinella. L’intrigo sta già nel leggerne i nomi, ma lo si fomenta scoprendo che sono due sapori-espressioni di altrettante realtà territoriali del nostro paese molto diverse fra loro: mentre il primo è un gelato alla crema d’uovo, scorza di limone e il popolare Ramandolo di Udine, Pulcinella è a base di ricotta fresca, scaglie di cioccolato di Modica al pistacchio e scorza d’arancia. Un gelato, quest’ultimo, che ci trasporta chiaramente in Sicilia.

Milanesi Gelaterie Artigianali ha tre punti vendita a Milano dal 2012 (via Cadore 45 – via Losanna 45 – viale Legioni Romane 52). Il ventaglio dei gusti offerti è abbastanza classico ma alcuni must del gelato, come il cioccolato, sono stati innovati attraverso retrogusti intensi come la menta aggiunta ad una delle tipologie di cioccolato proposta. Avvincente è anche il gusto al marron glasse. Ai tre punti vendita fa capo il loro sito di distribuzione gelatoacasa.com dove è possibile ordinare una loro allettante invenzione chiamata “dopo cena”: bicchierini con all’interno una selezione di gelati arricchiti da varie creme e granelle.

Una tappa classica per i milanesi, ma innovativa dal punto di vista dei sapori, è [LA] Gelateria della Musica. Si sa già, i nomi dei cantanti ribattezzano quelli dei gelati. Ma il punto è che, a partire dal 2018, [LA] Gelateria si è inventata l’idea di INSAGE[LA]TO, ovvero come si legge nel loro sito “sorbetti di verdure, realizzati partendo dal crudo o da sapienti cotture a bassa temperatura (sotto vuoto) con aromatizzazioni e profumi da alta cucina”. Il gusto bizzarro scelto da MyMi per voi? Cetriolo alla menta con semi di papavero e zenzero. Ah, dimenticavamo! Servito su cialda “salata” e croccante.

Gusti particolari, estrosi, afrodisiaci. Vi abbiamo convinto? Non vi resta che procedere con l’assaggio!

di Sara Disclafani

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*
My Web Solution s.r.l.
Sede Legale :
Piazza della Repubblica, 24 – 20124 Milano
P.Iva: 13240410152
REA: MI - 1632797
© Copyright Mymi - Powered By