Gaugin, Matisse, Chagall. La Passione nell’arte francese dai Musei Vaticani

Arte e cultura
Condividi
Nei Chiostri di Sant'Eustorgio, un prezioso nucleo di pitture, sculture, incisioni, provenienti dalla Collezione di Arte Contemporanea dei Musei del papa
Nei Chiostri di Sant'Eustorgio in mostra un prezioso nucleo di pitture, sculture, incisioni, provenienti dalla Collezione di Arte Contemporanea dei Musei del papa

Per il tempo della Quaresima e della Pasqua, dal 21 febbraio fino al 17 maggio, il Museo Diocesano Carlo Maria Martini, in collaborazione con i Musei Vaticani proporrà la mostra “Gaugin, Matisse, Chagall. La Passione nell’arte francese dai Musei Vaticani”. L’esposizione raccoglie un prezioso nucleo di pitture, sculture, incisioni, provenienti dalla Collezione di Arte Contemporanea dei Musei del papa.

Si tratta di opere di artisti francesi, quali Paul Gauguin, Auguste Rodin, Maurice Denis, Georges Rouault, Marc Chagall, Henri Matisse e altri ancora incentrate sui temi “intorno” alla Passione di Cristo, in un percorso che consente di far luce su diversi aspetti del delicato rapporto fra modernità e tradizione nell’arte e nella Chiesa, fra XIX e XX secolo.
Sono anni cruciali in cui gli artisti, soprattutto in Francia, partecipano attivamente al dibattito che interessa il rinnovamento dell’arte sacra contemporanea e il delicato dialogo tra arte e spiritualità. La necessità di rispondere alle domande sempre più urgenti poste dalla società moderna spinge gli artisti a riflettere e sperimentare: stili, linguaggi, espressioni, tecniche differenti mostrano un universo artistico e spirituale di grande fascino e intensità nel quale tradizione e innovazione, passato e modernità, convergono e si integrano.

Parimenti l’esposizione offre l’occasione per rileggere il pensiero sul ruolo dell’arte e in particolare dell’arte contemporanea di papa Paolo VI, a cui si deve la nascita nel 1973 della Collezione d’Arte Religiosa Moderna all’interno dei Musei Vaticani, oggi Collezione d’Arte Contemporanea. Secondo papa Montini l’arte è un luogo nel quale esprimere dubbi, ricercare verità, bellezza e significato, comunicare conoscenze e sperimentare, senza alcuna distinzione o preclusione rispetto alla fede e alla cultura cui apparteniamo.

Dal 21 Febbraio al 17 Maggio 2020 – Museo Diocesano Carlo Maria Martini all’interno dei Chiostri di Sant’Eustorgio – Orari: 10.00-18.00 Lunedì chiuso (eccetto festivi) – biglietti: € 10,00

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*

Data e luogo

Dal 21 febbraio 2020 - 10:00
al 17 maggio 2020 - 18:00
Museo Museo Diocesano Carlo Maria Martini, Piazza Sant'Eustorgio 95, Milano
Arte e cultura
Condividi

Articoli Correlati



11/09/2020
00:00
Fieramilanocity, Via Nicodemo Tranchedini, Portello, Milano, Lombardia, 20149, Italia

Miart e Milano Artweek edizione 2020

A settembre il mondo dell’arte sarà a Milano

Arte e cultura

11/09/2020



07/05/2020
09:30
Mudec, 56, Via Tortona, Zona Tortona, Milano

Tina Modotti. Donne, Messico e Libertà

Al Mudec di Milano, in mostra la fotografa che ha lasciato un’impronta indelebile nella storia contemporanea

Arte e cultura

07/05/2020

Il film-racconto dove Michelangelo Pistoletto dialoga con Alberto Fiz e Anna Zegna in visione gratuita su vimeo.com per 24 ore a partire da venerdì 10 aprile alle 11.00

Arte e cultura

10/04/2020

© Copyright Mymi - Powered By