Franco Fasoli JAZ: Memoria y Recuerdo

Arte e cultura
Condividi
Wunderkammern presenta nella sede di Milano la prima personale in Italia dell’artista argentino Franco Fasoli JAZ: "Memoria y Recuerdo"
Wunderkammern presenta nella sede di Milano la prima personale in Italia dell’artista argentino Franco Fasoli JAZ: "Memoria y Recuerdo"

La galleria Wunderkammern inaugura giovedì 11 ottobre nella sua sede milanese la prima mostra personale in Italia di Franco Fasoli, in arte Jaz, artista argentino tra i primi ad attuare il passaggio dal Writing alla Street Art.

“Memoria Y Recuerdo”

In occasione della mostra milanese, dal titolo “Memoria Y Recuerdo”, l’artista ha deciso di riflettere sul patrimonio monumentale della sua città, Buenos Aires.

Per fare ciò ha personalmente riprodotto un monumento della storia argentina con il quale percorrerà Spagna e Francia per giungere, infine, alla sua installazione in Italia. Durante il viaggio l’artista metterà in atto una performance legata alla memoria delle sue radici. Tale performance diventerà ricordo nel momento in cui JAZ condividerà con gli spettatori i suoi scatti fotografici.

Quest’installazione sarà presente nella sua prima personale in Italia, insieme a collage di medio e grande formato e sculture in ceramica di piccolo formato.

Franco Fasoli JAZ

Dopo gli studi di ceramica, pittura e disegno allo IUNA (Instituto Universitario Naciónal de Arte), Franco Fasoli intraprende il corso di Scenografia all’Istituto del Teatro Colón. Inizia a dipingere alla fine degli anni Novanta per le strade della sua città, Buenos Aires e nel corso degli anni, espone le sue opere in numerosi Paesi del mondo, partecipando a festival internazionali e lavorando costantemente alla realizzazione di interventi murali.

Studi eclettici gli hanno permesso di variare tecniche e materiali, passando dalla classica vernice al catrame, dalla benzina allo spray sino alla carta. L’uso di diversi mezzi artistici è funzionale a creare dinamismo all’interno delle sue opere, nelle quali ruotano temi come l’identità, la condizione umana, il conflitto e la dualità. Così Franco Fasoli porta avanti una riflessione sull’esistenza, in particolar modo in relazione al contesto sociopolitico argentino, servendosi di elementi derivanti dalla cultura latinoamericana come la tigre e le maschere o raffigurazioni di lotte in simmetrie compositive.

Inaugurazione: giovedì 11 ottobre 2018, dalle 18.30 alle 21.30
In mostra fino al 7 novembre 2018
Orari: da martedì a sabato, dalle 11.00 alle 19.00
Ingresso Libero

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*

Data e luogo

Dal 11 ottobre 2018 - 18:30
al 07 novembre 2018 - 19:00
Wunderkammern, Via Ausonio 1, Milano
Arte e cultura
Condividi

Articoli Correlati



16/12/2018
09:30
MUDEC, Via Tortona 56, Milano

Steve McCurry “Animals”

Con l’incredibile mostra del grande fotografo americano Steve McCurry dedicata al rapporto uomo/animale, inaugura il nuovo spazio espositivo del MUDEC

Arte e cultura

16/12/2018



20/12/2018
19:00
Libreria Fondazione Sozzani, Corso Como 10, Milano

La vita davanti a sé

Marco Missiroli e Manuele Fior presentano l’edizione illustrata da quest’ultimo del capolavoro della narrativa francese contemporanea di Romain Gary

Arte e cultura

20/12/2018



17/12/2018
19:00
PAC, Via Palestro 14, Milano

Eva Marisaldi “Trasporto Eccezionale”

Con la personale di Eva Marisaldi, tra le artiste più rilevanti della generazione nata negli anni Sessanta, il PAC di Milano riapre al pubblico

Arte e cultura

17/12/2018



06/01/2019
09:00
Luoghi Vari, Milano

Domenica al Museo 2019

La prima domenica del mese i musei civici e molti altri luoghi d’arte di Milano e in tutta Italia sono visitabili gratuitamente

Arte e cultura

06/01/2019

© Copyright Mymi - Powered By