Ecco le linee guida per le riaperture del 18 maggio

MyMi News
Condividi
Ristoranti e bar, attività commerciali, spiagge, parrucchieri ed estetiste, palestre e piscine, musei, biblioteche, uffici pubblici: ecco le regole che dovranno seguire per la riapertura
Ristoranti e bar, attività commerciali, spiagge, parrucchieri ed estetiste, palestre e piscine, musei, biblioteche, uffici pubblici: ecco le regole che dovranno seguire per la riapertura del 18 maggio

Finalmente è arrivato l’atteso accordo tra Governo e Regioni per la riapertura in programma lunedì 18 maggio di attività commerciali, ristoranti, bar, balneazione, strutture ricettive, servizi alla persona, commercio al dettaglio, mercati e fiere, uffici aperti al pubblico, piscine, palestre, musei e biblioteche.

La firma da parte di Conte del Dpcm prevista per domenica delineerà il quadro normativo nazionale fino al 31 luglio 2020, ma saranno le Regioni a stabilire le linee guida per la riapertura attività economiche e produttive. In loro assenza varranno le linee guida nazionali.

Ma ora vediamole nel dettaglio:

Ristorazione

In bar e ristoranti, l’accordo prevede che potrà essere rilevata la temperatura, impedendo l’accesso sopra i 37,5 gradi di febbre. Obbligatoria la disponibilità di prodotti igienizzanti per i clienti. Dovrà essere privilegiato l’accesso tramite prenotazione. La distanza tra i clienti, rispetto alle discusse linee guida dell’Inail, viene ridotta a un metro. Si dovrà privilegiare l’utilizzo di spazi esterni. La consumazione al banco è consentita solo se può essere assicurata la distanza interpersonale di almeno 1 metro tra i clienti, mentre sarà in ogni caso vietata la consumazione a buffet. Il personale di servizio deve usare la mascherina, e lo stesso vale per i clienti quando non saranno seduti al proprio tavolo. Dovrà essere evitato inoltre l’uso di oliere, saliere e menù, non disinfettabili dopo l’uso. La postazione dedicata alla cassa può essere dotata di barriere fisiche (es. schermi); in alternativa il personale deve indossare la mascherina e avere a disposizione gel igienizzante per le mani.

riapertura ristoranti 18 maggio covid-19

Piscine e palestre

All’ingresso delle piscine potrà essere rilevata la temperatura, impedendo l’accesso sopra i 37,5 gradi. Vigerà il divieto di accesso al pubblico, e in vasca potranno entrare un massimo di una persona ogni 7 metri quadri. Fissati i limiti minimi del cloro in acqua. Prima dell’ingresso in piscina, vige l’obbligo di doccia saponata.

Anche nelle palestre potrà essere rilevata la temperatura, impedendo l’accesso sopra i 37,5 gradi. Durante l’attività fisica dovrà essere assicurata una distanza interpersonale di 2 metri. I gestori dovranno assicurare la disinfezione delle macchine usate e la pulizia delle griglie di ventilazione con alcool etilico.

In entrambe le strutture dovranno essere organizzati gli spazi e le attività nelle aree spogliatoi e docce in modo da assicurare le distanze di almeno 1 metro. Gli abiti vanno riposti nella borsa personale.

Spiagge

Quanto alle spiagge, all’accesso potrà essere rilevata la temperatura, impedendo l’ingresso sopra i 37,5 gradi. Anche nelle attività di balneazione, il distanziamento interpersonale dovrà essere di un metro. È da vietare la pratica di attività ludico-sportive di gruppo che possono dar luogo ad assembramenti. Lettini e sdraio vanno disinfettati ad ogni cambio di utenza e deve esserci tra loro la distanza di almeno 1,5 metri.

Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione, comprensibile anche per i clienti di altra nazionalità. A tal proposito si promuove l’accompagnamento all’ombrellone da parte di personale dello stabilimento adeguatamente preparato (steward di spiaggia).

Alberghi e strutture ricettive

Anche in questo caso, potrà essere rilevata la temperatura, impedendo l’accesso al di sopra dei 37,5 gradi. Gli ospiti, che devono stare sempre a un metro di distanza nelle aree comuni, devono indossare la mascherina. Ogni oggetto fornito in uso dalla struttura all’ospite, dovrà essere disinfettato prima e dopo di ogni utilizzo. Le strutture dovranno aumentare la sostituzione dei pacchi filtranti dell’aria per la ventilazione.

Parrucchieri ed estetisti

L’accesso sarà possibile solo tramite prenotazione, potrà essere rilevata la temperatura, e in ogni caso sarà impedito di accedere al di sopra i 37,5 gradi. I clienti dovranno mantenere la distanza di un metro tra di loro, mentre l’operatore dovrà indossare una mascherina FFP2. Sono inibiti, dove presenti, l’uso della sauna, il bagno turco e le vasche idromassaggio.

Commercio al dettaglio, mercati e fiere

Potrà essere rilevata la temperatura, impedendo l’accesso sopra i 37,5 gradi. Si dovrà mantenere la separazione di 1 metro tra i clienti, che dovranno indossare guanti monouso in caso di vendita di abbigliamento, oltre che la mascherina. Gli ingressi nei mercati e nelle fiere dovrà essere scaglionato e bisognerà indossare la mascherina.

Uffici pubblici

Potrà essere rilevata la temperatura, impedendo l’accesso sopra i 37,5 gradi. Sarà favorito l’accesso con prenotazione. Dovrà essere mantenuta una distanza interpersonale  di almeno un metro.

Musei e biblioteche

Potrà essere rilevata la temperatura, impedendo l’accesso sopra i 37,5 gradi. I visitatori dovranno sempre indossare la mascherina, l’utilizzo degli ascensori sarà limitato e le eventuali audioguide dovranno essere regolarmente disinfettate.

********

Come abbiamo visto, in tutte le strutture indicate potrà essere rilevata la temperatura, impedendo l’accesso sopra i 37,5 gradi, sarà indispensabile una costante pulizia e disinfezione di spazi e attrezzature comuni, così come il frequente lavaggio delle mani grazie anche agli appositi dispencer di gel igienizzante forniti in loco.

Inoltre, dove prevista, la postazione dedicata alla cassa può essere dotata di barriere fisiche (es. schermi); in alternativa il personale dovrà indossare la mascherina e avere a disposizione gel igienizzante per le mani. In ogni caso, favorire modalità di pagamento elettroniche, eventualmente in fase di prenotazione.

Apertura prevista invece per il 15 giugno di teatri, cinema e saranno a disposizione dei bambini un ventaglio di offerte varie a carattere ludico-ricreativo.

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*
MyMi News
Condividi

Articoli Correlati

© Copyright Mymi - Powered By