Divine e avanguardie. Le donne nell’arte russa

Arte e cultura
Condividi
Da muse ispiratrici e icone a protagoniste e creatrici di opere assolute: una mostra dedicata alle donne raccontata da capolavori di artiste russe
Da muse ispiratrici e icone a protagoniste e creatrici di opere assolute: una mostra dedicata alle donne raccontata da capolavori di artiste russe

Dal 28 ottobre 2020 al 5 aprile 2021 nella cornice di Palazzo Reale a Milano, il pubblico potrà visitare la mostra “Divine e avanguardie. Le donne nell’arte russa”, a cura di Evgenia Petrova, Direttore Scientifico del Museo Russo, e Joseph Kiblitsky.

Aggiornamento: nuove date dal 27 aprile al 12 settembre 2021. Per gli orari consultare il sito del Museo.

La mostra restituisce un’idea dell’arte russa e del fondamentale ruolo delle donne in questo Paese, del loro contributo alla Storia dell’Arte, del loro ruolo nella società per l’emancipazione e per il riconoscimento dei diritti attraverso un ricco corpus di opere, tramite mezzi espressivi e tecniche differenti per rappresentare l’evoluzione culturale e sociale.

Capitoli e sezioni della mostra:

DIVINE AVANGUARDIECirca 90 opere in larga parte mai esposte prima d’ora in Italia, in un racconto che si dipana attraverso 8 differenti sezioni e 2 grandi capitoli.

Da un lato la donna e il suo ruolo nella società con sante e madonne, imperatrici, contadine e operaie, intellettuali e madri ritratte dai grandi maestri: Il’ja Repin, Boris Kustodiev e Filipp Maljavin, il suprematista Kazimir Malevich e i maestri degli anni Dieci e Venti del Novecento, Aleksandr Dejneka, Kuzma Petrov-Vodkin, autore del ritratto della poetessa Anna Achmatova, solo per citarne alcuni.

Dall’altro le donne artiste, “le amazzoni dell’avanguardia russa”, donne protagoniste di una atmosfera culturale, storica e sociale straordinaria, attive nei primi trent’anni del Novecento quando crearono opere originali e innovative: Natalia GoncharovaLjubov PopovaAleksandra Ekster e ancora artiste del realismo socialista come la scultrice Vera Mukhina con il suo modello in bronzo del complesso scultoreo “L’operaio e la kolchoziana” per il padiglione URSS all’Expo di Parigi del 1937.

La mostra si divide poi in 8 sezioni tematiche:  IL CIELO – La Vergine e le sante; IL TRONO – Zarine di tutte le Russie; LA TERRA – L’orizzonte delle contadine; VERSO l’INDIPENDENZA – Donne e società; LA FAMIGLIA – Rituali e convenzioni; MADRI – La dimensione dell’amore; IL CORPO – Femminilità svelata; LE ARTISTE – Realismo e amazzoni dell’avanguardia.

Dal 28 ottobre 2020 al 5 aprile 2021
Orari: da lunedì a Venerdì, dalle 10.00 alle 19.30

Dal 27 aprile al 12 settembre 2021
Per gli orari consultare il sito del Museo

Biglietti: intero €14,00 + ddp ; ridotto €12,00 + ddp
Abbonam. Musei Lombardia: €10,00 + ddp / Gruppi: €12,00 + ddp

*Si consiglia di consultare il sito ufficiale del Museo per verificare eventuali variazioni di date e orari

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*

Data e luogo

Dal 27 Aprile 2021 - 10:00
al 12 Settembre 2021 - 19:30
Palazzo Reale, Piazza del Duomo 12, Milano
Arte e cultura
Condividi

Articoli Correlati



26/05/2021
10:00
Galleria di Arte Moderna, Via Palestro 16, Milano

Nairy Baghramian per Furla Series #03 alla GAM di Milano

L’artista visiva Nairy Baghramian protagonista del terzo episodio di Furla Series con una personale site-specific per gli spazi interni ed esterni della GAM

Arte e cultura

26/05/2021

© Copyright Mymi - Powered By