Africa, alle origini della natura: Namibia, Tanzania, Botswana

Arte e cultura
Condividi
Con le viaggiatrici di professione Simona Quaglia e Alessandra Laricchia, al MUDEC una serata aperta a tutti per scoprire l’Africa dei parchi e degli animali
Con le viaggiatrici di professione Simona Quaglia e Alessandra Laricchia, al MUDEC una serata aperta a tutti per scoprire l’Africa dei parchi e degli animali

Giovedì 18 aprile il MUDEC-Museo delle Culture di Milano apre le porte alla grande natura africana con un nuovo appuntamento di un ciclo di incontri sul viaggio promosso da Kel 12 e National Geographic Expeditions: una serata aperta a tutti e gratuita, tra Namibia, Botswana e Tanzania, con due viaggiatrici di professione – Alessandra Laricchia e Simona Quaglia – che hanno entrambe conosciuto il mal d’Africa.

O “malìa” come Alessandra Laricchia (guida safari, tour leader per Kel 12 e scrittrice) chiama l’emozione provata in Namibia. “Il Paese degli spazi infiniti e dei paesaggi che ti riportano in un’epoca primordiale. La terra in cui ti addentri e senti che ti ha originato. Il luogo della natura senza compromessi, dove l’uomo è un puntino e gli animali i suoi veri abitanti”. Da qui partirà il racconto della serata, da un viaggio in un Paese unico per varietà, in cui si spazia dalla savana dell’Etosha National Park (130 specie di mammiferi fra cui i rinoceronti neri) alle dune rosso fuoco del Namib, fino all’Oceano, costellato di otarie, delfini e balene, e le zone fluviali, paradiso per uccelli, elefanti, ippopotami. Alla Namibia, il Paese dove ha scelto di vivere per gran parte dell’anno, Alessandra Laricchia ha dedicato anche un libro, un romanzo intitolato “Quando la terra chiama” che racconta di una donna e di come l’incontro con l’Africa può rivoluzionare la vita.

In Botswana, il Paese degli elefanti, ha invece scelto di vivere Simona Quaglia, l’altra relatrice che guiderà alla scoperta di meraviglie come l’Okavango, il fiume che nasce in Angola attraversa la savana e sparisce nella sabbia del Kalahari senza mai incontrare il mare, e il suo come il delta, un ecosistema unico e immenso. Un labirinto di canali, isolotti, lagune, popolato da oltre 600 specie di uccelli e animali. E il viaggio prosegue in Tanzania, l’Africa più iconica, un Paese con una natura da record, tra parchi come il Serengeti, teatro della Grande Migrazione, il vulcano Ngorongoro, un’Arca di Noè e caldera intatta più grande del mondo, il lago Vittoria, il più grande dell’Africa, la Great Rift Valley e il Kilimangiaro, la vetta più alta del continente.

Giovedì 18 aprile 2019, ore 19.30
Ingresso libero
Informazioni e prenotazioni: 02 2818111 / serate@kel12.com

Vuoi essere sempre aggiornato sugli eventi imperdibili di Milano?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MYMI!

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali finalizzato alla fornitura del servizio con le modalità indicate nell'informativa.*

Data e luogo

Dal 18 aprile 2019 - 19:30
al 18 aprile 2019 - 21:30
MUDEC, Via Tortona 56, Milano
Arte e cultura
Condividi

Articoli Correlati

Mostre, musei, palazzi storici, visite guidate. L’arte a Milano non va in vacanza e ad agosto riserva tante sorprese per chi sarà in città

Arte e cultura

19/08/2019



12/09/2019
10:00
Osservatorio Prada, Galleria Vittorio Emanuele II, Milano

Training Humans

All’Osservatorio di Milano la prima grande mostra fotografica dedicata a immagini di training e alla loro evoluzione, mostra concepita da Kate Crawford e Trevor Paglen

Arte e cultura

12/09/2019

© Copyright Mymi - Powered By