CRYPTOGRAMS

Arte e cultura
Condividi
Wunderkammern presenta nella sede di Milano la nuova mostra dell’artista francese L’Atlas, "firma" di spicco della Urban Art internazionale
Wunderkammern presenta nella sede di Milano la nuova mostra dell’artista francese L’Atlas, "firma" di spicco della Urban Art internazionale

Giovedì 23 novembre la sede milanese della galleria Wunderkammern inaugura “CRYPTOGRAMS”, nuova mostra personale di L’Atlas, artista francese riconosciuto tra le figure più di spicco nel panorama internazionale della Urban Art.

L’Atlas ha cominciato negli anni ’90 il suo percorso artistico dipingendo nelle strade di Parigi, dove vive e lavora. Partendo dallo studio della calligrafia cinese, araba ed ebraica in diversi paesi del mondo, è arrivato a creare una propria tipografia, basando il suo lavoro sulle lettere e sulle forme e prediligendo il bianco e il nero per la loro capacità di creare una vibrazione ottica nel momento in cui si osserva l’opera.

CRYPTOGRAMS - mostra L'Atlas MilanoNelle opere di L’Atlas si ritrovano elementi derivanti dai Graffiti, dall’Astrazione Geometrica, dall’Arte Optical e da quella Cinetica.

L’artista ha esposto in importanti istituzioni a Parigi quali la Fondation Cartier (2009), il Grand Palais (2009), il Palais de Tokyo (2007) e il Centre Pompidou (2004). Nel 2014 era già stato protagonista di una mostra presso gli spazi a Roma di Wunderkammern e nel 2017 ha collaborato con Guerlain esponendo a La Maison Guerlain, sempre a Parigi.

A Milano i crittogrammi di L’Atlas

L’evocativo titolo della mostra milanese, “CRYPTOGRAMS”, riporta al crittogramma, testo cifrato o in codice, la cui comprensione non è di immediato accesso ma necessita di un’interpretazione e traduzione. I crittogrammi dell’artista appaiono infatti come labirinti astratti, che nascondono lettere all’interno delle loro geometrie e linee. Mentre la calligrafia si unisce all’arte cinetica, le opere giocano con la percezione dell’osservatore ed esplorano la linea tra ciò che è visibile e ciò che è apparentemente invisibile.

L’Atlas ha prodotto appositamente per la mostra a Wunderkammern una serie di nuove tele di medio formato, la maggior parte realizzate con spray bianco, nero e su variazioni della scala dei grigi. L’artista ha tuttavia introdotto in due opere un colore che, in reazione alla luce ultravioletta, crea un effetto fluorescente.

La mostra “CRYPTOGRAMS” è curata da Giuseppe Pizzuto, il testo critico è di Davide Francioli.

Inaugurazione: giovedì 23 novembre, dalle 18.30 alle 21.30
In mostra fino al 21 dicembre 2017

Orari galleria: da martedì a sabato, 11.00-19.00
Ingresso Libero

In occasione dell’evento Gallerie Aperte by 5VIE Art+Design
giovedì 30 novembre la mostra sarà visitabile fino alle 22.00

Data e luogo

Dal 23 novembre 2017 - 18:30
al 21 dicembre 2017 - 19:00
Wunderkammern, Via Ausonio 1a, 20121 Milano
Arte e cultura
Condividi

Articoli Correlati



03/12/2017
09:00
Milano, Italia

Domenica al Museo

La prima domenica del mese i musei civici e molti altri luoghi d’arte di Milano e in tutta Italia sono visitabili gratuitamente

Arte e cultura

03/12/2017



29/11/2017
18:30
Triennale, Viale Emilio Alemagna 6, 20121 Milano

Nature

Una vasta selezione dei lavori di Thomas De Falco in mostra alla Triennale, inaugurata dalla performance e installazione tessile Intricacy

Arte e cultura

29/11/2017



28/11/2017
15:00
MUDEC, Via Tortona 56, 20144 Milano

Enrico Bartolini. Classico Contemporaneo

Il pluristellato Chef del MUDEC-Museo delle Culture di Milano racconta in prima persona la storia del suo percorso verso l’eccellenza

Arte e cultura

28/11/2017



28/11/2017
10:30
Triennale, Viale Emilio Alemagna 6, 20121 Milano

Black Light, White Light

In Triennale la nuova suggestiva installazione di Michel Comte, 2° tappa del percorso espositivo che esplora l’impatto del declino ambientale sui ghiacciai

Arte e cultura

28/11/2017

© Copyright Mymi - Powered By